Monthly Archives: luglio 2016

ATRANI FESTEGGIA S. MARIA MADDALENA IL 22 LUGLIO – PROGRAMMA COMPLETO

atrani dal mare

Atrani si prepara ad onorare il prossimo 22 luglio la sua Santa Patrona, S. Maria Maddalena, con un vasto programma di festeggiamenti pensato per tenere assieme religiosità, tradizioni e spettacolo. Di recente elevata da Papa Francesco al grado di “festa”, la ricorrenza è molto sentita dagli abitanti e dagli ospiti che in questo periodo affollano il borgo, oltre che dai tanti atranesi sparsi per il mondo ed attira numerosissime persone da tutto il circondario.
Fulcro dei festeggiamenti la funzione solenne celebrata da Mons. Orazio Soricelli venerdì 22 alle ore 18.30, che sarà dedicata al compianto dott. Antonio Lombardi, a cui seguirà la tradizionale processione della statua lungo le vie del paese che culminerà con la “Corsa della Santa” prima del rientro in Collegiata.
Ad accompagnare la festa ci saranno il Concerto Bandistico Città di Aliano il giorno della vigilia e quello di Minori il 22.
I festeggiamenti, che inizieranno mercoledì 20 con l’accensione delle luminarie, saranno conclusi con il tradizionale spettacolo di fuochi pirotecnici: sarà la premiata ditta Luigi Di Matteo di S. Antimo a illuminare di luci e colori lo specchio d’acqua su cui si affaccia il borgo, rendendo ancor più magica la festa più sentita dell’anno.

PROGRAMMA

Solenni Festeggiamenti in onore di Santa Maria Maddalena Protettrice della Città di Atrani (SA)

21 – 22 luglio 2016

“Quaesivit ergo prius et minime invenit, perseveravit ut quaereret, unde et contigit ut inveniret” (Greg. M. in ev. 2,25,2)

Mercoledì 22 Giugno:

ore 18:30 – Inizio mese di preparazione in onore di Santa Maria Maddalena Santo Rosario – Coroncina – Santa Messa.

Venerdì 15 Luglio:

ore 12:00 – Dal campanile della Collegiata alzata secolare del drappo con l’immagine della Venerata Santa, tra giochi di fuochi e fumogeni colorati.

ore 20:00 – In Piazza Umberto I alzata del quadro raffigurante l’immagine della Santa.

Mercoledì 20 Luglio:

Accensione delle Luminarie, curate dalla ditta Cella Giuseppe di Santa Lucia di Serino (AV).

ore 18:30 – Santo Rosario – Coroncina – Santa Messa.

ore 19:00 – In Collegiata, serata comunitaria in preparazione alla festa:Celebrazione di Santa Maria Maddalena (22 luglio) elevata dal Santo Padre “al grado di festa” “APOSTOLORUM APOSTOLA” – Interventi: Coord. Don Luigi De Martino, Prof. Luigi Buonocore (Presidente del museo del Duomo di Ravello e Presidente del Comitato Festeggiamenti di Ravello), Prof. Donato Sarno (storico), Prof. Giuseppe Gargano (storico), Maddalena Vuolo. Relazione finale di Davide Liotti (Presidente del Comitato Festeggiamenti Santa Maria Maddalena).

GIOVEDI’ 21 LUGLIO: VIGILIA DELLA FESTA

ore 08:00 – Arrivo del Gran Concerto Bandistico “Città di Ailano” diretto dal M.° Nicola Hansalik Samale.

ore 08:30 – Sfilata della Banda Musicale per le vie principali del paese.

ore 10:00 – Solenne esposizione della Venerata Statua di S. Maria Maddalena – S. Messa.

ore 11:00 – Esecuzione di brani musicali in Piazza Umberto I.

ore 18:30 – Onori e omaggi floreali al Monumento dei caduti in guerra.

ore 19:00 – Come da tradizione, il Concerto Bandistico “Città di Ailano” allieterà la vicina Amalfi.

ore 19:00 – Primi Vespri Solenni – S. Messa solenne dedicata agli Atranesi nel mondo.

ore 21:00 – Scelto programma di musica classica in Piazza Umberto I.

VENERDI’ 22 LUGLIO: GIORNO DELLA FESTA

ore 08:00 – Arrivo del Gran Concerto Bandistico “Città di Minori” diretto dal M°   Giovanni Vuolo

ore 07:00 – 08:00 – 09:15:  S. Messe.

ore 10:30 – S. Messa Solenne animata dal coro parrocchiale “Forever Young”

ore 18:30 – Solenne Pontificale celebrato da S.E. Mons. Orazio Soricelli, animata dal coropolifonico “Pina Elefante”

ore 20:00 – Processione con la Venerata Statua di S. Maria Maddalena per le vie del paese.

 

Segue itinerario della Processione:

Partenza dalla Collegiata, per portarsi attraverso “Largo Ercolano Marini”, sulla “S.S. 163/Corso V. Emanuele”, fino all’ imbocco di “Via G. Di Benedetto” (si rispetterà una prima breve sosta di preghiera).

Si proseguirà fino al “Piazzale Largo Marinella”, dove attraverso la breve galleria si intraprenderà “Corso dei Dogi” fino alla parte alta dello stesso (seconda e breve sosta di preghiera).

Da qui, si ritornerà sul “Piazzale Marinella”, per raggiungere “Largo Orlando Buonocore” (terza sosta di preghiera).

Riportandosi di nuovo su “Largo Marinella”, si arriverà sulla spiaggia (antistante la Piazza), per la tradizionale benedizione al mare ed alle imbarcazioni accorse in segno di saluto nello specchio d’ acqua di mare antistante.

Attraverso l’arco della spiaggia, si arriverà in Piazza Umberto I.

Da qui, dopo i canti, le preghiere in onore della Santa e le benedizioni di rito, attraverso le scale di “Via F. M. Pansa” e “Via Proto – Pisani”, il Corteo della Processione, si porterà davanti all’ ultima rampa di scale antistante il “Piazzale Maddalena”.

Dopo la manifestazione della “Corsa della Santa”, sostenuta dai portantini, la Processione raggiungerà di nuovo la Collegiata per i vari riti  e saluti di chiusura della Funzione Religiosa e la momentanea deposizione della Santa.

ore 22:00 – Scelto programma musicale in Piazza Umberto I.

ore 23:30 – Spettacolo pirotecnico curato dalla premiata ditta Luigi Di Matteo – Sant’Antimo (NA).

ore 24:00 – Gran finale musicale in Piazza Umberto I.

Sabato 23 Luglio:

ore 19:00 – S. Messa Solenne di ringraziamento e reposizione della Venerata Statua.

Giovedì 28 Luglio:

ore 18:30 – Santo Rosario – Coroncina.

ore 19:00 – Solenne esposizione della Venerata Statua di S. Maria Maddalena – S. Messa.

Venerdì 29 Luglio:

ore 18:30 – Santo Rosario – Coroncina

ore 19:00 – S. Messa Solenne animata dal coro di “Sant’Antonio” Conca dei Marini. Seguirà breve processione sul sagrato della Chiesa, benedizione del paese dal terrazzo, reposizione della Venerata Statua.



INUTILE ED INGIUSTIFICATO L’ALLARMISMO SUL MARE DI ATRANI

atrani dal mare

In relazione al servizio mandato in onda dal tg3 lo scorso 10 luglio sul rapporto di Goletta Verde circa l’inquinamento dei mari, ripreso in seguito da moltissime testate nazionali e locali, vanno fatte delle precisazioni urgenti e necessarie.

Lo specchio d’acqua antistante Atrani è costantemente oggetto di prelievi da parte dell’Arpac, l’Agenzia Regionale Campana, la cui attività istituzionale comprende la vigilanza ed il controllo del rispetto delle normative vigenti, anche per quanto riguarda il requisito della balneabilità; in altri termini si occupa di controllare che i livelli di Enterococchi intestinali ed Escherichia coli si mantengano sotto i livelli di sicurezza per la salute.

Consultando l’archivio on line delle analisi effettuate si evince in maniera chiara che il requisito della balneabilità, raggiunto due anni fa dopo ben sette di divieto di balneazione, è stato ampiamente mantenuto e ciò grazie all’impegno costante di questa Amministrazione e dell’Ausino nel far funzionare al meglio delle proprie possibilità l’impianto di trattamento dei reflui esistente.

Gli ultimi cinque prelievi consecutivi, dal 18 aprile e fino allo scorso 26 giugno, continuano a confermare l’inversione di tendenza iniziata due anni fa.

Il danno d’immagine provocato dalla diffusione dei dati di Goletta Verde è incalcolabile per il nostro paese, che del mare fa una delle sue risorse turistiche ed economiche più importanti. In più, inserire Atrani nella black list dei litorali “fortemente inquinati” ha innescato una situazione di allarmismo inutile ed ingiustificato nella popolazione e negli ospiti del borgo. Inutile, perché la concentrazione batteriologica è costantemente monitorata dall’Arpac e l’impianto di trattamento dei reflui controllato in tutte le sue funzioni quasi ogni giorno. Ingiustificato, perché i dati raccolti nel tempo non hanno mai segnalato il superamento delle soglie di pericolo per la salute, anzi: l’ultimo prelievo del 26 giugno ha rilevato valori di Escherichia coli ed Enterococchi intestinali pari a 10, quando la soglia limite è rispettivamente 500 e 200.

Il rapporto di Goletta Verde (di cui, pur rispettando il tenace operato di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali, non condividiamo appieno, per quanto concerne i prelievi, le modalità di monitoraggio effettuato una tantum, senza costanza né coerenza nel tempo) ci stimola a non abbassare la guardia sulle condizioni del nostro mare. Senza dimenticare, però, che l’Ente preposto a certificare la qualità delle acque è e resta l’Arpac, l’unico a cui possiamo e dobbiamo affidare la serenità della nostra stagione balneare ad Atrani.